Martire
17,00 €
Escluse spese di spedizione

Anno di pubblicazione: 2021

Parola dell’autore:


Quando iniziai a scrivere le prime pagine del mio libro, non avevo la minima idea di quel che potesse diventare. Lo consideravo una missione personale, nulla di più.

Estremamente giovane com’ero non pensavo che delle parole potessero contenere significati ideali o concreti; comunicare era soltanto un gioco piacevole e misteriosamente necessario. Era raccontare la percezione delle cose, la percezione delle persone, della realtà es i suoi demoni quella inconsapevole necessità.

Poi il libro è divenuto qualcosa di più complesso: ho compreso che percepire non è soltanto il crearsi un’illusione, bensì è l’accorgersi di qualcosa di autentico; così livido, forte e vero che vuole che si racconti.

Martire, quindi rappresenta una possibile realtà. Una storia concreta nata da una fonte ideale. È un convoglio di emozioni quanto il mezzo stesso per comunicarle e si impreziosisce del lavoro di menti artistiche ed eccellenti designer che l’hanno accolta ed accudita facendola fiorire come un gioiello.

Martire è nato come gioco ed è cresciuto come volontà; deciso nel presentare qualcosa di dinamico e, al contempo, sorprendentemente riflessivo.



Sinossi:


Angela, una madre separata dal marito, Eugenio e Violetta, due fratelli all’opposto, compongono una famiglia romana intrappolata in un turbine di eventi surreali ed elementi simbolici.

Queste casualità inattese porteranno, specialmente Eugenio personaggio di spicco, ad esplorare la propria interiorità tramite richiami ad un passato di turbolenta confusione e riflessioni su un presente dominato da una superficialità apparentemente vacua; il demone della mente assumerà forma tangibile e, come viva rappresentazione della follia, lo condurrà nell’itinerario.

Il libro si può considerare un metaromanzo dove la narrativa e la saggistica di alternato tra capitolo ed interno/intermezzo.