Economia
Attilio Celant
Il declino economico e la forza del turismo
60,00 €
Escluse spese di spedizione

Autore: Attilio Celant
Area tematica: Economia
Numero pagine: 435
Libro cartonato

Nonostante la continua crescita del turismo mondiale, in Italia il comparto sta attraversando una fase di difficoltà.

Il Paese perde capacità competitiva e la sua posizione internazionale è attaccata da vecchie e nuove mete internazionali.



Attilio Celant ( Autore )

(Polcenigo, 28 dicembre 1942) è un economista, geografo e docente accademico italiano, nonché l'attuale Presidente dell’Associazione Alunni dei Laureati in Economia alla Sapienza - Università di Roma, associazione che ha al suo interno alcuni tra i più illustri rappresentanti dell’intellighenzia economica italiana.

Si laurea in Economia e Commercio alla “Sapienza” Università di Roma nel 1968. Dal 1969 al 1972 è Redattore presso l’Istituto dell’Enciclopedia Italiana (Treccani) e dal 1972 al 2000 Responsabile della Sezione di Geografia e della Cartografia Tematica. Dal 1971 è docente universitario, dal 1972 assistente ordinario, dal 1982 professore associato, dal 1986 professore straordinario e dal 1989 ordinario.

Università di Roma La Sapienza

Nonostante la continua crescita del turismo mondiale, in Italia il comparto sta attraversando una fase di difficoltà. Il Paese perde capacità competitiva e la sua posizione internazionale è attaccata da vecchie e nuove mete internazionali.

Con l'esplosione di internet in tutto il mondo la filiera turistica ci contrae, i nuovi visitatori sono sempre più motivati, attenti alla qualità e al prezzo ma in tutta Italia la struttura dell'offerta fatica ad adeguarsi alle caratteristiche della nuova domanda.

L'assenza di una struttura di coordinamento nazionale, la frammentazione delle iniziative per la comunicazione, la scarsità di efficaci strutture di ricerca e di informazione contribuiscono a mettere in luce, fra l'altro, come il settore manchi di standing internazionale.

L'Italia possiede enormi risorse competitive allo stato potenziale, che andrebbero sviluppate e inserite in una moderna politica su ciascuna tipologia di turismo.